Come fare se la stufa a pellet ha un tiraggio troppo forte, il trucco che ti fa risparmiare e riscaldare casa

Se hai la stufa a pellet devi assolutamente applicare questo trucco per poter risparmiare sul riscaldamento della tua casa.

Con l’aumento dei costi energetici e l’incertezza economica che caratterizzano l’inizio del nuovo anno, sempre più famiglie italiane si affidano alle moderne stufe a pellet. Queste possono garantire un riscaldamento efficiente ed economico delle abitazioni. Secondo i dati infatti, ci saranno aumenti fino a 220 euro a famiglia per quanto riguarda le utenze di luce e gas. Per non parlare del cibo subirà un aumento di 234 euro.

risparmiare con stufa a pellet
Due trucchi per risparmiare con la stufa a pellet – ermesagricoltura.it

Come abbiamo detto, le famiglie si affidano alle stufe a pellet per risparmiare. E questo nonostante il fatto che anche per il pellet c’è un aumento, infatti il costo di un sacchetto è di 6,19€ con l’aliquota che non è più del 10% ma del 22. Tuttavia, uno dei problemi più comuni che possono verificarsi per le stufe a pellet è un tiraggio eccessivo della canna fumaria, che compromette l’efficienza della stufa e aumenta il consumo di pellet. Ecco perché ci sono due semplici trucchi che dovresti conoscere ed applicare per affrontare e risolvere il problema del tiraggio troppo forte, così da risparmiare ulteriormente.

Stufa a pellet, due trucchi per risparmiare

Partiamo dal presupposto che la pulizia quotidiana della stufa è essenziale per l’efficienza. Infatti non solo contribuisce a preservare l’ambiente e la qualità dell’aria, ma svolge un ruolo cruciale nel garantire il corretto funzionamento dell’apparecchio. Il pellet, essendo un prodotto legnoso, produce fumi che possono accumularsi nella canna fumaria, compromettendo il tiraggio. La manutenzione quotidiana, come la pulizia dello scambiatore di calore, del condotto della cenere e del fumo, è fondamentale per prevenire problemi futuri.

Trucchi per risparmiare sulla stufa a pellet
La manutenzione è importante per il buon funzionamento e il risparmio della stufa a pellet – ermesagricoltura.it

Ma se comunque il tiraggio della canna fumaria risulta eccessivo nonostante la pulizia regolare, è possibile adottare due semplici trucchi per risolvere il problema. Il primo consiste nell’ abbassamento del comignolo. Questo è un rimedio pratico per ridurre il tiraggio eccessivo della canna fumaria. Questa soluzione prevede la regolazione della lunghezza del comignolo stesso, limitando la quantità di aria che entra nella canna e diminuendo così la velocità dei fumi caldi. Questa pratica può essere eseguita autonomamente, ma è consigliabile consultare un professionista per assicurarsi che venga eseguita correttamente.

Un altro trucco pratico è l’utilizzo di un riduttore di flusso, un dispositivo progettato per diminuire la velocità dei fumi caldi. Questo componente viene installato nel condotto della canna fumaria, regolando la quantità di aria che entra e favorendo una combustione più lenta e controllata. Anche in questo caso, è consigliabile chiedere l’assistenza di un tecnico per un’installazione corretta.

Altri trucchi per risparmiare sulla stufa a pellet

Oltre ai trucchi sopra menzionati, è fondamentale sottolineare l’importanza della manutenzione regolare. La pulizia straordinaria, che include la pulizia della canna fumaria secondo le normative UNI 10683, dovrebbe essere eseguita almeno una volta all’anno da un tecnico specializzato. Questo intervento preventivo contribuirà a prevenire malfunzionamenti gravi nel lungo termine e garantirà un funzionamento efficiente della stufa a pellet.

In conclusione, mantenendo una corretta manutenzione e seguendo queste linee guida, è possibile massimizzare l’efficienza energetica della stufa a pellet e ridurre i costi operativi, contribuendo al contempo alla sostenibilità ambientale.

Impostazioni privacy