Assegno di Inclusione, Inps chiarisce la situazione: si può ritirare anche senza conferma

Questa volta il chiarimento sull’Assegno di Inclusione arriva direttamente dall’Inps: ecco quando si può ritirare.

Per molte famiglie italiane, soprattutto per quelle che versano in condizioni di maggiori difficoltà, questo è un periodo molto importante dal punto di vista economico.

Assegno di Inclusione chiarimenti Inps
Novità da parte dell’Inps sull’Assegno di Inclusione (Foto Ansa) – ermesagricoltura.it

In queste ore, infatti, si è assistito ad un cambiamento dello stato della domanda di Assegno di inclusione. Questo riguarda quelle famiglie che hanno inoltrato la loro richiesta per il bonus entro il 31 gennaio di quest’anno. Tuttavia, molti contribuenti vorrebbero capire qual è la loro situazione. Fortunatamente è arrivato il chiarimento da parte dell’Inps. Ecco di che cosa si tratta.

Sono numerose le famiglie italiane che, a causa della recente crisi inflazionistica e dell’aumentare dei prezzi, non riescono ad arrivare a fine mese e devono affrontare i problemi con maggiore difficoltà. Molte di queste hanno fatto richiesta per il tanto atteso Assegno di inclusione, ma non sanno quando potranno finalmente percepirlo.

Andare in Posta senza l’arrivo dell’sms

Ecco che in molti si stanno chiedendo proprio in queste ore se è possibile recarsi presso le Poste per ritirare l’assegno, anche senza l’arrivo dell’sms. A questo proposito è arrivato il tanto atteso chiarimento dell’Inps che ti permetterà di comprendere meglio cosa fare.

Assegno di Inclusione, in posta anche senza SMS
Potrai recarti alle Poste anche se non hai ricevuto l’sms – Ermesagricoltura.it

Con il messaggio n. 684 del 14 febbraio, l’Inps ha risposto a questo dubbio. L’Istituto ha infatti fatto chiarezza su quella che è la possibilità di andare alle Poste anche senza l’arrivo del messaggio. Il contribuente che ne avrà diritto, infatti, potrà recarsi presso gli uffici postali della sua zona e richiedere la consegna della Carta relativa all’Assegno di Inclusione.

Secondo quanto riferito dall’Inps, infatti, la Carta potrà essere ritirata presso gli uffici postali e verrà consegnata anche ai contribuenti titolari che non abbiano ricevuto il relativo sms. Chi ha notato che la sua domanda è stata accolta sul sito Inps, allora potrà recarsi presso gli uffici postali per richiedere la Carta Adi.

Ma in molti si chiedono che cosa fare se l’sms continua a non arrivare. Se questo non arriva, anche dopo aver aspettato qualche giorno, sarà comunque possibile recarsi presso gli sportelli dell’ufficio postale del comune di residenza per ritirare la tessera. Il consiglio è quello di presentarsi muniti di documento di riconoscimento, numero di protocollo della domanda e codice fiscale. All’interno del messaggio che invia l’Inps verrà riportato il seguente messaggio: “È stato disposto il pagamento della domanda Adi. Dal “DATA” sarà accreditato sulla Carta ritirabile presso qualsiasi ufficio postale con doc identità e cod fiscale”.

Impostazioni privacy