Perché il brano di Mahmood che sta facendo impazzire tutti si chiama Tuta Gold? Spunta finalmente la verità

Mahmood racconta il significato dietro “Tuta Gold”: spunta finalmente la verità sul brano che sta facendo impazzire tutti.

Mahmood è sicuramente stato uno dei protagonisti indiscussi dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, portando sul palco il brano “Tuta Gold” e piazzandosi al sesto posto. È stato probabilmente uno dei più apprezzati non solo per il suo brano ma anche per i suoi look sempre impeccabili, tanto che a distanza di pochi giorni dalla fine della kermesse musicale, la sua canzone è una di quelle più cantate (ed anche ballate), soprattutto sui social. 

Mahmood: Tuta Gold sta facendo impazzire tutti
Tuta Gold di Mahmood sta facendo impazzire tutti (Instagram @verissimotv) – ermesagricoltura.it

Molti si sono interrogati sul significato della canzone “Tuta Gold” ed è stato proprio il cantante a raccontare tutta la verità dietro le parole del brano. Lui stesso ha dichiarato che è una metafora e di essersi accorto di questo solo dopo averla scritta. 

Tutta la verità su “Tuta Gold” raccontata proprio da Mahmood

Il successo dietro al brano “Tuta Gold” è inarrestabile: primo per passaggi in radio, primo per ascolti in streaming. Sui social tantissimi utenti si cimentano ad imitare i passi che Mahmood fa a ritmo di musica. A poco importa se l’artista si è classificato fuori dalla cinquina, arrivando sesto, dato che il suo brano è uno di quelli che piace di più di questo Festival di Sanremo. 

Mahmood: la verità dietro "Tuta Gold"
Il significato di Tuta Gold raccontato da Mahmood (Instagram @mahmood) – ermesagricoltura.it

Seppure appaia una canzone molto orecchiabile, facile da imparare e ballabile, dietro il brano ci sono anche temi sociali e autobiografici che Mahmood ha voluto raccontare intervistato da Silvia Toffanin a Verissimo. Il testo è stato chiuso “in fretta” per le selezioni di Sanremo e per questo Mahmood temeva potesse essere rifiutato. 

Le sue parole sono state: “Volevo raccontare momenti più difficili per evidenziare il fatto che mi hanno fortificato oggi. In questa canzone la “tuta gold” è quasi una metafora, per raccontare la corazza che mi sono creato in questi anni”. La Toffanin gli ha chiesto se sia stato difficile crearsi questa corazza e Mahmood ha risposto: “Quando si crea non te ne accorgi mai in realtà. Quando ho scritto questa canzone ho davvero realizzato cosa ho attraversato e come l’ho affrontato. Perché al primo impatto non è mai facile, c’è sempre quel velo di tristezza che ti accompagna finché non risolvi quella cosa con te stesso. Io ho fatto questo lavoro”.

Nel brano ci sono diverse parole che rimandano a quando l’artista subiva bullismo: “Mi hanno fatto bene le offese. Quando fuori dalle medie le ho prese e ho pianto. Dicevi ritornatene al tuo paese. Lo sai che non porto rancore” e ha concluso dicendo che prima di risolvere del tutto ci vorrà molto tempo ma piano piano sarà possibile farlo. 

Impostazioni privacy